4 agosto 2014

ZUCCHINI VEGAN












La prima volta che ho assaggiato tofu e seitan avevo 21 anni e devo dire che per un bel periodo ho continuato ad usare questi due ingredienti, il punto a sfavore è che 20 anni fa per reperirli dovevo fare un bel po' di strada e cercare nei negozi bio e anche il prezzo era un po' troppo elevato, probabilmente, questo è stato il motivo per cui ho smesso di farne uso.
Ora il tofu e il seitan li trovo nei più comuni supermercati ad un prezzo accessibile e ho deciso di ricominciare ad usarli in primis perché mi piacciono e poi anche perché sono valide alternative nella nostra alimentazione. Ultimamente mi sono interessata molto ai vari blog vegani e sono ricchi di informazioni e ricette interessanti.
Oggi vi propongo la mia ricetta per le zucchine vegan, senza prodotti di origine animale...le ho testate  in famiglia e mi hanno confermato che sono buone, quando a mio figlio ho fatto la fatidica domanda "posso rifarle allora?" "certo" allora vuol dire che hanno passato il test e di questo ne sono felice, un modo come un altro di fargli mangiare alimenti sani ma gustosi senza uova e senza latticini!








Ingredienti:
  • 3 zucchine medie
  • 10 fette di pomodori secchi sott'olio
  • una manciata di olive taggiasche
  • 1/2 panetto di tofu affumicato
  • 2 cucchiai di pangrattato integrale
  • olio evo
  • sale rosa dell'Himalaya





Procedura:


Tagliate le zucchine a metà e togliete la polpa interna scavandole con un cucchiaino, mettete la polpa da parte.

In un contenitore mettete la polpa delle zucchine, i pomodori secchi, le olive e il tofu tagliato a pezzetti e con il frullatore a immersione frullate il tutto fino a ridurlo a crema, unitevi il pangrattato e mescolate.

Aiutandovi con un cucchiaio riempite le zucchine col composto, conditele con un filo di olio evo e un pizzico di sale.

Posizionate la carta forno in una pirofila di alluminio, inserite le zucchine e infornate in forno caldo a 200°C per 40 minuti (regolatevi col vostro forno), sfornate e fate raffreddare.

Sono buone sia calde che a temperatura ambiente.




stampa